Molte pazienti prendono in considerazione di sottoporsi ad una ricostruzione del seno dopo la mastectomia.

La ricostruzione può venire eseguita contemporaneamente alla mastectomia (ricostruzione immediata) o in tempi successivi (ricostruzione differita).

Il tipo e i tempi della ricostruzione possono dipendere dalla necessità di effettuare la radioterapia, in quanto quest’ultima può comportare delle alterazioni a carico della cute (perdita di elasticità ecc.) che possono complicare un eventuale intervento ricostruttivo.

Il chirurgo plastico e il radio-oncologo devono valutare insieme per ogni caso specifico, all’inizio del programma terapeutico,  il tipo di ricostruzione  e la sua tempistica.

Testo redatto da  Antonella Richetti, radio-oncologo –

ultima revisione – dicembre 2020