L’ecografia (o ultrasonografia o monografia)  è un esame diagnostico non invasivo che, attraverso l’utilizzo degli ultrasuoni, fornisce immagini degli organi interni.

In senologia trova diverse applicazioni:

  • nelle donne giovani permette di distinguere una formazione solida (nodulo) da una liquida (cisti);
  • a complemento diagnostico dopo la mammografia nelle pazienti con ghiandola mammaria densa, per cercare piccoli tumori che potrebbero essere nascosti dalla ghiandola stessa
  • per controllare la posizione dell’ago durante la procedura di biopsia
  • per la valutazione delle stazioni linfonodali in modo particolare le ascelle

Non ci sono controindicazioni all’esame ecografico.
Nelle donne non in menopausa il periodo che precede le mestruazioni non è indicato per sottoporsi all’ecografia. In questa fase del ciclo il seno si gonfia e l’esame è meno preciso e a volte doloroso.

 

Testo redatto da  Elena Cauzza, radiologo

Ultima revisione – marzo 2017