Il referto di un esame diagnostico citologico o istopatologico è indirizzato ai medici e quindi può risultare di difficile comprensione per i non addetti ai lavori a causa dell’uso di termini e sigle che definiscono le caratteristiche del tumore.

Il risultato di questi esami è importante per la scelta delle cure successive.

Di seguito sono illustrati in modo semplice i vari concetti differenziando l’esame citologico  dall’esame istopatologico.

 

Testo redatto da Olivia Pagani, oncologo medico

Ultima revisione – febbraio 2020