Se durante l’autopalpazione del seno si nota qualche cosa di diverso dal solito o un cambiamento, è utile interpellare subito il proprio medico (medico di famiglia, ginecologo).
Nei centri di senologia accreditati le infermiere specializzate  possono dare ulteriori informazioni ed essere d’aiuto.

In caso di dubbio,  non bisogna preoccuparsi di “essere allarmiste” poichè la maggior parte delle modifiche al seno sono normali oppure sono il risultato di una condizione benigna piuttosto che un segno di un possibile tumore.
Per un eventuale visita medica a volte può essere d’aiuto essere accompagnate da un parente o un’amica.

Se si hanno le mestruazioni, è possibile che il medico chieda di  ritornare in un altro momento per poter escludere che il cambiamento del seno sia dovuto a variazioni ormonali legate al ciclo mestruale.

 

Testo a cura di: Annemarie Fahrländer,  ricercatrice di salute pubblica

Ultima revisione – febbraio 2020