Aumento della quantità di tessuto connettivo, ricco di fibre e povero di cellule e vasi. Può svilupparsi in seguito a diversi processi, per es. infiammazioni acute o croniche o come sostituzione del tessuto sano normalmente presente in quell’organo (in questo caso si parla di fibrosi cicatriziale). Le conseguenze sono diverse a seconda dell’organo in cui la fibrosi si sviluppa e saranno tanto più evidenti quanto più il processo è diffuso.