- Infoseno.org - https://www.infoseno.org -

Effetti collaterali e consigli pratici

Gli effetti collaterali si manifestano in quanto la radioterapia agisce nella zona trattata sulle cellule normali e sane, così come sulle cellule tumorali.

Nonostante le cellule normali abbiano maggiori capacità di recuperare il danno subito dalle radiazioni ,rispetto alle cellule tumorali, possono comunque essere sede di complicazioni.

La maggior parte degli effetti collaterali sono temporanei, ma alcuni possono essere permanenti.

Il medico radio-oncologo verificherà settimanalmente, durante il trattamento con una visita, la tolleranza alla radioterapia, ma se la paziente ha dei disturbi lo riferirà al tecnico o contatterà l’infermiera di radioterapia.
Un appuntamento può essere organizzato con il radio-oncologo e/o l’infermiera in qualsiasi momento la paziente lo desideri.

Di seguito un elenco dei possibili effetti collaterali.

Effetti collaterali che possono manifestarsi durante la radioterapia (acuti)

Si manifestano durante la radioterapia e sino a 3-6 mesi dalla conclusione della stessa.

Effetti collaterali a lungo termine  (tardivi o cronici)

Si manifestano dopo almeno 3-6 mesi dalla fine del trattamento

 Effetti collaterali rari e a lungo termine (tardivi o cronici)

Anche se gli effetti a lungo termine possono svilupparsi mesi o anni dopo la fine della radioterapia, è estremamente importante che vengano messi in atto tutti gli accorgimenti tecnici e di accuratezza della pianificazione per evitarli.
Grazie a tutto ciò oggi molti degli effetti collaterali del passato sono ormai diventati rari e i benefici della radioterapia superano nettamente i rischi.

È importante che la paziente possa discutere di tutto ciò con il suo medico radio-oncologo e sia adeguatamente informata.

Testo redatto da  Antonella Richetti, radio-oncologo
– ultima revisione – dicembre 2020